Libertà di pensiero è la "capacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro" (Immanuel Kant)

La tua opinione é importante, esprimila, lascia un commento ai post.

Prego gentilmente tutti quelli che postano la loro opinione scegliendo l'opzione 'Anonimo' di blogger di firmare il proprio commento. grazie. ros

Clicca per tornare nella Home

Clicca per tornare nella Home
di 'Per quel che mi riguarda'

domenica 8 agosto 2010

Impressioni di giugno di Pietro Vizzini

Buon Giorno e Buona Domenica a tutti Cari Amici. Giugno é appena trascorso ma leggendo questa poesia le impressioni, descritte magistralmente, rimangono negli occhi e si incuneano nell'anima. Complimenti a Pietro Vizzini, grande poeta, ma complimenti anche a Vincenzo Manca, un pittore che apprezzo molto, bellissima la sua 'Marina', un contrasto di colori che stupisce.

Il post é tratto dal sito 'Per quel che mi riguarda....poesia, racconti e musica d'autore'



(Marina di Vincenzo Manca)











Impressioni di giugno

S’abbracciano nei campi di giugno
due spighe di grano maturo
poche nuvole passeggiano alte
ricoperte da vesti leggere
ombreggiano arbusti e case
ricurva la schiena
al mio sguardo la terra
setacciata dalle mani
scopre rami intrecciati
semi tra solchi e pietre
forse avranno luce e radici
giorni di festa
pane da spezzare ai bambini
inginocchiati sui gradini del cielo.
Soave canto di corpi alati
musica nell’aria
da respirare piano
mentre percorro la via del mare
gabbiani appoggiati alla scogliera
osservano in lontananza
carezze alle caviglie
di acqua salata che scorre
un tappeto di sabbia distende
corpi che gemono baci
sotto ombrelloni sparsi
colorati secchielli
e formine di pesci rossi
sono gioco d’estate
e di ciliegie
assaporo i primi morsi.

14 commenti:

  1. grazie ....magnifica Domenica

    RispondiElimina
  2. bella...e grazie! bellissimo risveglio domenicale!
    antonio mazzella

    RispondiElimina
  3. Un susseguirsi di immagini e simboli nella dolcezza deii primi veri tepori d'estate ci presenti una fotografia del vero Giugno dalle leggerissime facale o cirri sparse per il cielo ai voraci morsi dati alle ciliegie mature e grandi il tutto... in un susseguirsi di episodi a noi tutti cari...Ombrelloni sparsi, amori che s'intrecciano, caviglie sulla battigia e gabbiani che scrutano in lontananza.In questa poesia sei un vero pittore, artista del pennello in una tela ad olio bellissima. Tu sei un grande Pietro e non saranno le mie povere parole a renderti ancora più grande, semmai a confermare quella bravura che ci presenti in ogni tua lirica Grazie Grande Poeta Pietro Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Buona Domenica Rosalba, grazie per questa bellissima sorpresa.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  5. Grazie Elena e Antonio, Buona Domenica a voi.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  6. Caro Bruno, è un immenso piacere ricevere un tuo complimento, con gioia ti auguro una splendida domenica. un abbraccio.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  7. great poetry and great painting!! Bravo Gil

    RispondiElimina
  8. Grazie Pietro, ho sempre amato e letto con emozione le tue poesie, io nn sono poeta ma quello che scrivo è dettato dal cuore. I Tuoi versi sono saggina per la nostra anima e in questi versi armonici tutto ci annuncia che l'estate e vicina. La bellezza della natura con i suoi profumi, la sua fraganza, i suoi sapori, le prime ciliegie, i primi morsi mentre nell'aria si respira la brezza marina l'estate è vicina. Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. L'estate...che nei primi tepori di Giugno comincia a regalarci quelle sensazioni, quei profumi e quei colori che solo il poeta riesce a cogliere...al punto di farci chiudere gli occhi e sentire in bocca il sapore di ciliegia matura.
    Grazie Poeta.
    Ti abbraccio.

    Gabriele Nocera

    RispondiElimina
  10. Grazie di cuore Gil.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  11. Cara Nicoletta, chi scrive col cuore è già poeta, grazie per le tue bellissime parole.
    Un abbraccio.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  12. Grazie Gabriele, sono onorato del tuo prezioso commento. Un caro abbraccio.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina
  13. Ho letto questi versi e mi sono sentita avvolta da un'armonia indescrivibile!
    Questi versi cantano l'estate e chi legge la tocca con mano. Complimenti davvero, Pietro. Un saluto. Grazia Finocchiaro

    RispondiElimina
  14. Grazie di cuore Grazia.
    Pietro Vizzini

    RispondiElimina